Michele Visceglia, direttore dei lavori della Sancilio: le prospettive dopo il Salone di Milano



Sancilio Molfetta - Salone del Mobile Milano 2022

Milano design week di quest’anno ha rappresentato per il mondo dell’arredo e non solo, un momento di svolta. Siamo passati dalle restrizioni, dalle paure e dall’immaterialità delle presentazioni ad un’esplosione di presenze e di novità, quasi fossero state debitamente conservate per quest’evento. Il design italiano ha dato il meglio di sé. Ha colorato la Fiera di Rho con il Salone del Mobile, ha sbalordito con il Fuorisalone più ricco degli ultimi anni con installazioni ed eventi di altissimo livello. Una gioia per gli occhi e per il cuore. L’Italia è tornata ad essere l’Italia del design e degli eventi.


Ho vissuto 4 giornate intense e recuperato il piacere di esserci fisicamente, di vedere i colori veri, sentire gli odori e accarezzare le materie, confrontandomi con il vicino, e ascoltare le “cose” senza quei filtri mediatici che hanno caratterizzato gli ultimi due anni.


Le aziende con le quali la Sancilio collabora da tempo erano lì. Una nota particolare per Colombini che, con le sue innovazioni mediatiche e l’immersività totale nella presentazione di progetti, ha presentato tutto il suo mondo, dal contract a tutte le sue produzioni dirette, compreso le cucine, appannaggio fino a ieri del suo gruppo (Febal, Rossana, Artec, ecc.).



Altra piacevole sorpresa l’area S.Project, dove ho visitato lo stand di SKEMA IDEA, protagonista nel Salone del Mobile dell’Acoustic Comfort Experience con la presentazione di un tunnel in cui si sono potute testare le capacità acustiche fonocorrettive dei suoi prodotti, attraverso il monitoraggio istantaneo (a video riportato) del livello di benessere acustico con l’applicazione di prodotti rigidi e non. Un’esperienza straniante, dove d’improvviso i rumori di fondo del padiglione scompaiono e regna solo la quiete.


E poi il vero legno che torna a fare bella mostra nonostante le altissime attenzioni ecologiche. Vero legno per le superfici d’arredo, per i pavimenti e per gli accessori con una soluzione brevettata unica ed assolutamente affascinante. Anche in questo stand la presentazione dei prodotti è stata affidata a soluzioni mediatiche tecnologicamente avanzate con una teca di grande effetto ed efficacia.


Sono certo che la Sancilio saprà riportare quanto più possibile quest’atmosfera nella già programmata ridefinizione degli spazi del suo show room, con l’applicazione di supporti mediatici tecnologicamente avanzati come quelli che ho appena menzionato.

Sono certo che un’azienda attenta e qualificata come la Sancilio potrà trasportare il fascino di queste manifestazioni e offrire la sua professionalità per diffondere anche nei nostri territori quella cultura e quelle sensazioni appena vissute in questa Milano design week con il suo Salone del Mobile.