top of page

Rumore open space ufficio? Come progettare la correzione acustica


Per quanto consentano di sviluppare spirito di appartenenza, team building e facilità e rapidità nella comunicazione, gli uffici open space hanno uno svantaggio molto fastidioso: sono molto rumorosi.


Secondo una recente indagine di Oxford Economics, appena l’1% degli impiegati è in grado di lavorare in open space rumorosi e concentrarsi senza dover adottare soluzioni alternative. Inoltre, anche se il 54% dei dirigenti ritiene che chi lavora nel suo team possieda tutti gli strumenti necessari per ridurre rumori e distrazioni, solo il 29% dei dipendenti è d’accordo con questa affermazione.

In effetti, sommando il suono di telefoni, fax e cellulari, il rumore della fotocopiatrice o della stampante, qualche collega al telefono e due vicini di scrivania, la rumorosità diviene rilevante e fastidiosa.


La correzione acustica

È il riverbero la causa del rumore negli open space: le onde sonore prodotte, prima di esaurirsi, rimbalzano più volte sulle superfici, rimbombando nella stanza. L’aggiunta di materiale ed elementi fonoassorbenti permette di correggere questa seria problematica acustica.

Diverse sono le soluzioni, e anche integrabili tra loro, come nuovi controsoffitti, pannelli verticali, baffles e isole fonoassorbenti sospese o a parete


Il controsoffitto isolante

Il controsoffitto isolante modulare è una soluzione interessante per un open space, sia che si tratti di riqualificare un ambiente preesistente, sia in caso di nuova costruzione. Pur essendo ispezionabile e costituito da pannelli 60x60cm (molto simile ai classici soffitti da ufficio), esso è caratterizzato da proprietà acustiche e fonoisolanti.

I pannelli sono costituiti da lana di roccia fabbricati con fibre non tossiche e non cancerogene, che hanno un altissimo coefficiente di assorbimento acustico, riducendo il tempo di riverbero dei rumori e delle voci, e peraltro riflettendo la luce in modo più naturale.

Quelli scelti e installati da Sancilio non solo sono robusti, ma hanno una vita lunghissima, non si sgretolano, non assorbono l’umidità, non sono soggetti alla condensa e sono resistenti al fuoco e alle altissime temperature.


Materiali fonoassorbenti

Pannelli, baffle e isole fonoassorbenti sono il prodotto ideale per la correzione acustica del rumore. Abbattono rapidamente la forza di un’onda sonora, evitando il rimbalzo e, dunque, il riverbero del suono, creando subito silenzio.

Ad esempio, Sancilio utilizza i prodotti Skema, in particolare le pareti fonoassorbenti della linea Akustika che offrono risultati di abbattimento elevatissimi. Sono sicuramente la soluzione ideale ovunque si richieda un'elevata capacità di assorbimento acustico: cinema, teatri, bar e ristoranti, sale conferenze, spazi pubblici, ambienti di lavoro, scuole e aeroporti.

Il sistema è composto da doghe o pannelli per il rivestimento di pareti e soffitti, lavorati in modo da formare un insieme di cavità dentro le quali il suono viene assorbito e disperso. La finitura in laminato rende inoltre il prodotto resistente e facile da pulire.

Altri prodotti che Sancilio utilizza sono tessuti acustici, pannelli sospesi a parete o a soffitto, lampade e divisori fonoassorbenti e, infine, arredi acustici.


***


Se stai decidendo di inserire elementi fonoassorbenti, Sancilio può aiutarti: possiamo eseguire un sopralluogo, con valutazione dello spazio, e la misurazione fonometrica per scegliere le combinazioni di soluzioni più adatte in linea con lo spazio a disposizione, la collocazione dell’ufficio, il contesto urbano, le caratteristiche del rumore da ridurre e l’eventuale presenza di superfici riflettenti.


留言


bottom of page